Presepe piumazzo

Italian Dutch English French German Spanish
Scritto da 

Storia del presepe

(2 voti)

Il presepe fu iniziato verso gli anni ottanta da Massimo Balestri ed Ernesto Bottazzi: il primo mise a profitto le sue grandi capacità di scenografo, il secondo alimentò il presepe con un sofisticato programma auto-costruito.

In collaborazione con il compianto ed indimenticabile Prof.Giovanni Santunione il presepe fu trasportato nell'oratorio, dove ha ancora oggi sede stabile, e fu ridisegnato sulle testimonianze del paesaggio locale.

 

Quando Balestri per motivi familiari si allontanò da Piumazzo subentro Fausto Negrini, grande conoscitore della meccanica e raffinato modellatore con la collaborazione di Daniele Santunione, ampliò il presepe, che attualmente occupa circa 40 mq e di anno in anno viene arricchito; attualmente dopo anni di lavoro, si contano circa 100 statue animate che riproducono scene, situazioni e antichi mestieri della pianura padana.

 

 

 

condividi

share on facebook share on linkedin share on pinterest share on youtube share on twitter share on tumblr share on soceity6

Contatti

Resta in contatto con noi ti invieremo tutte le nostre news.